Cerca nel blog

domenica 17 marzo 2013

Speciale Un Anno di Nero : IL GRANDE FRATELLO

 OBAMACARE
 ORWELL e HUXLEY ? ROBA SUPERATA!!

Salve miei stimati lettori.
Arriva  un certo punto nella tua vita, quando ti svegli una mattina, e ti accorgi che aprire un articolo con la frase "Salve Lettori" più un qualche aggettivo potrebbe risultare ripetitivo e noioso a lungo andare, ma ti alzi e rifletti...giungendo alla conclusione che, in fin dei conti, non te ne frega un cazzo.

E' già passato un anno? Davvero?
No, di più. Un anno e qualche giorno se vogliamo essere precisi, ma questo non importa. In ogni caso è da più di 365 giorni che leggete i miei articoli e vi interessate, vi annoiate, dormite, vi divertite. Ciò che conta è che li leggete e spero continuiate a farlo.
Prendermi cura di un blog non è facile come pensavo, per questo spesso, sacrifico "Definitivamente Asso di Pikke" per riconciliarmi alla mia vita sociale e non pubblico nulla per giorni, o mesi.
Ho intenzione di cambiare. Vedo che, seppur nel suo piccolo, il mio blog, suscita interesse in qualcuno e già questo mi basta. Ciò che mi interessa realmente è portare alla vostra attenzione temi scottanti e attuali che purtroppo vengono surclassati dalle notizie di gossip sulle vite di fittizi personaggi televisivi dai volti plastici e innaturali o dalle relazioni amorose di cosidetti "v.i.p" che si autoprofessano tali solo per essere stati qualche mese rinchiusi in una "gabbia" osservati da telecamere come animali da laboratorio, spiati da occulti osservatori, divertiti (chissà poi in quale arcana maniera) dalle loro vicende.

Qualsiasi riferimento a fatti o persone realmente esistenti è puramente voluto.
Sapete bene a cosa mi riferisco.
Sto parlando di un programma televisivo, arrivato in Italia dall'Olanda (sua originale patria) nel 2000 e prodotto dalla Endemol (nota multinazionale con sede centrale ad Amsterdam), sto parlando del Grande Fratello.
"Big Brother" in lingua originale. Il format si basa sullo spiare da parte del pubblico i concorrenti, rinchiusi in una casa per circa 5 mesi e ripresi da numerose telecamere presenti in ogni stanza, 24 ore su 24.
Il titolo del programma televisivo si basa su quello del romanzo dispotico, 1984 di George Orwell.
File:1984-Big-Brother.jpg


http://2.bp.blogspot.com/_LXviI4rN67M/TPR5ikB2vHI/AAAAAAAAAsY/XWzdE8htwNU/s1600/1984web.jpg

"1984" è, un terribile ed efficace atto d'accusa da parte di Orwell nei confronti della pretesa totalitaria di voler piegare la realtà e le persone ad un fine superiore, che idealmente coincideva con la felicità del popolo, ma alla fine si identificava nell'ubbidienza cieca ai partiti totalitari e ai loro leader.
Il partito al potere di cui fa parte il Grande Fratello è chiamato semplicemente Il Partito, i suoi occhi sono i teleschermi, televisori forniti di telecamera, installati per legge in ogni abitazione dei membri del Socing e che i membri del Partito Esterno non possono spegnere. Questi televisori-telecamere, presenti ovunque, oltre a diffondere propaganda 24 ore su 24, spiano la vita di qualunque membro del Socing esterno.
I suoi occhi sono i teleschermi, televisori forniti di telecamera, installati per legge in ogni abitazione dei membri del Socing e che i membri del Partito Esterno non possono spegnere. Questi televisori-telecamere, presenti ovunque, oltre a diffondere propaganda 24 ore su 24, spiano la vita di qualunque membro del Socing esterno.
Il totalitarismo del Grande Fratello sviluppa caratteristiche dell' Unione Sovietica di Stalin e della Germania preconizzata dai nazisti.


Ecco su cosa si basa il "reality show" più visto in tutto il mondo. Sull'applicazione di metodi di propaganda e controllo della popolazione descritti in un romanzo che apre la finestra su un futuro terribile, e forse, non così lontano e utopistico.
Chi lo sa se, da semplice reality show, non vi proporranno qualcosa del genere uno di questi giorni? Chi lo sa cosa può inventare un Partito, un governo o qualcun altro per tenere sotto controllo la popolazione?

Tanto per fare un esempio:  Se verrà confermato alla Casa Bianca nelle presidenziali del prossimo 6 novembre, Obama ha chiarito che renderà obbligatorio nel corso del 2013 l'inserimento del microchip sottocutaneo in tutta la popolazione americana. L’obiettivo è di creare un registro nazionale di identificazione che permetterà di “seguire meglio i pazienti avendo a disposizione tutte le informazioni relative alla loro salute”. Il nuovo progetto relativo alla salute (HR 3200) è stato adottato recentemente dal Congresso e alla pagina 1001, contiene l’indispensabile necessità per tutti i cittadini che usufruiscono del sistema sanitario di essere identificati con un microchip, il cui prototipo definitivo è allo studio della FDA (Food and Drug Administration) dal 2004.
 Ufficialmente si tratta di una riforma nell'ambito sanitario, per potr controllare melgio i pazienti, senzatetto, stranieri ecc ecc (storia già trita e ritrita) ma PRATICAMENTE si tratta di un sistema di monitoraggio della popolazione 24 ore su 24, 365 giorni su 365, in ogni luogo vi troviate sarà possibile rintracciarvi tramite le radiofrequenze emesse dall'apparecchio, che fidatevi, non ha l'interesse di tutelare voi (ne tantomeno la vostra privacy) ma quello di favorire l'ascesa al potere di  famose società occulte  .



 Non occorre molta immaginazione per prevedere le conseguenze di tale progetto: una volta marchiati saremmo controllati da uno stato fascista globale, ben oltre l’Occhio elettronico del Grande Fratello, che poteva almeno sfuggire ad alcune zone out della società… Non bastava il controllo attraverso dispositivo GPS dei cellulari o dei navigatori satellitari, delle etichette nei vestiti, delle tracce lasciate da carte di credito, tessere fedeltà, bancomat etc. Con l’introduzione dei chip saremo sempre raggiungibili, controllati. Insomma, trasparenti.
La FDA (Food and Drug Administration) ha infatti concesso il permesso alla vendita dei Verichip, prodotti in Florida dalla Applied Digital Solution, e al loro impiego in campo medico. Il dispositivo, della grandezza ormai di un granello di sabbia, verrebbe inserito sotto la pelle del braccio o della mano con una siringa. Contiene un numero per l’identificazione del paziente. Il portatore del dispositivo, una volta arrivato in ospedale anche in stato incosciente, se dotato di Verichip, sarebbe in grado di trasmettere una cifra legata alla cartella personale. In questo caso il beneficio promesso sarebbe la possibilità di effettuare diagnosi più veloci e la riduzione di rischi legati a somministrazione di farmaci sbagliati qualora vi siano delle intolleranze o allergie. Per favorire l’utilizzo del Verichip negli USA la Applied Digital ha gentilmente promesso gratuitamente a più di 200 ospedali e istituti privati gli scanner per leggere i dispositivi sottocutanei. Lo scenario di orwelliana memoria assume contorni più chiari in vista della Riforma Sanitaria di Obama: se tutti possono accedere alle cure, tutti possono essere altresì curati e sottoposti a trattamenti obbligatori quali vaccini o impianti…


Lo speciale per il mio anniversario finisce qui ragazzi. Tuttavia non vuol dire che finiscono qui anche le notizie sul nostro caro Barack e la sua idea di riforma sanitaria. Tornerò a parlarvi di questo nei prossimi post.
Spero che il blog vi piaccia e vi ricordo che sono sempre aperto al dialogo e ad ascoltare le vostre idee, unitevi al sito e se volete scrivete al mio indirizzo (vedi sezione Contattami).

SALUTI
L.N  

Nessun commento:

Posta un commento